Ispirazione - 42 edito Pagine

Ode alle zanzare

12/02/2018  

Ode alle zanzare 12/02/2018  


(Nella pianura padana c'è di più......le zanzare).


Volano beate tra i cieli più blu.
Si nascondono nell'ombra dell'erba di verde virtù.
Camminando tra i boschi le sentiamo ronzare.
Fastidiose , moleste e a volte dannose le dobbiam sopportare.
Infime ed avide non fan altro che succhiare.
Con le mani, la paletta ed il flit le vogliamo ammazzare.
Ma il numero cresce ed il salasso ci tocca di fare.
Ormai il sangue ci succhian di giorno e di notte.
Ed oltre alle nostre zanzare nostrane, son arrivate quelle asiatiche e quelle africane.

Polvere di stelle

27/12/2017

Polvere di stelle 


In un tempo lontano, in un mondo che fù,
da una pioggia di stelle arrivasti quaggiù.
Trovasti rifugio tra i monti innevati,
da vecchi pastori che ormai sono andati.
Si sciolse la neve che Ti accarezzava,
era ora di andare da chi un tempo Ti amava.
Scendesti lungo il fiume fluttuando tra i massi
e Ti adagiasti in una riva colma di sassi.
Un bimbo curioso Ti raccolse in modo giocoso,
Ti asciugò tra le mani e ti lanciò nel cielo tempestoso.
Il vento Ti prese riportandoti sù,
scomparendo dalla vista di chi rimase laggiù.

 

Le mamme brave persone

30/11/2017

Le mamme brave persone

Dopo immensa fatica mi ritrovai primo, e vittoria fù ,
vinti a milioni e caduti per sfinimento.
Ma io no, a me come premio una stanza accogliente , forse piccola ma con tanta pace, un bel tepore e cibo a volontà.
Ma un brutto giorno, non ricordo dopo quanti mesi, mi diedero lo sfratto e in malo modo mi cacciarono.
Mi ritrovai nudo al freddo e ancor peggio mi tagliarono i viveri.
Con uno schiaffo mi fecero sputare quel poco che mi rimaneva della mia vecchia dimora
e non mi restò che urlare in preda allo sconforto.
Mi misero in una stanza insieme ad altri individui piagnucolanti, ma in seguito mi portarono da una persona, mi adagiarono sul suo grembo e mi posero la bocca su uno dei due palloni che teneva sul petto,
strano modo di conservare il cibo pensai.
Mi affidarono a codesta locandiera, li dormivo e mangiavo , il cibo era poco vario ma buono.
La locandiera si occupava di me prima e dopo i pasti ,
era evidente che mi amava.
Le mamme brave persone

Elohim

11/11/2017

Elohim 

Venuti dal cielo con carri volanti,
forgiarono l'uomo per lavori strazianti.
Forse giganti o forse nanetti,
si celano sempre dietro nubi e laghetti.
Di base tra i ghiacci dai tempi lontani,
governano l'uomo grazie ad esseri insani.
E come in una scacchiera si muovon i pedoni,
gli umani egoisti muovon gli squadroni.
E quando il nero più nero si veste di bianco,
allora la speranza svanisce d'incanto.

La Speranza

29/08/2017

Speranza


In un giorno di tempesta all'udire di roboanti tuoni
si scorge un fiebile raggio di luce uscire dalle nuvole
Una speranza celata nell'odio che cerca spazio tra il male assoluto.
Si muove a fatica tra i pensieri inconsci dell'umanità
ed è l'ultima opportunità per ritornare a colmare il vuoto di amore,
nei nostri cuori.

Il Pensiero

14/05/2017

Il Pensiero 

Racchiuso nel cervello vaga tra i meandri della mente,
cerca di uscire grazie alle idee,
ma le parole lo imprigionano in una ristrettezza terrena.
Lui è il solo ad avere la chiave per aprire le porte dell'ignoto,
Può essere stupendo od ossessivo,
impalpabile, esplosivo, malinconico,
talune volte incomprensibile.
Avolte solo un pensiero fine a se stesso.

Lacrima

14/05/2017

Lacrima

Scroscia incessante nei momenti più tempestosi
a volte scende leggera e si muove nei tratti incavati
può capitare che caschi anche nei giorni di sole
si asciuga nei giorni più belli
al tatto umida e fresca profuma di vita
quando cade copiosa ci bagna il viso
la lacrima è sempre pronta a sgorgare
colma di amore, rabbia, dolore e sorriso.

Anima

Anima

Rappresentazione fisica dell'anima, colei che detiene i sentimenti e ci dona spiritualità.
Una visita introspettiva nel nostro essere.

Maggio 2017

Anima

Vestita di ombra si guarda allo specchio

e non ha difetto nel suo corpo imperfetto.
Con una catena domina il cuore
e senza la sua essenza non vi è certo amore.
Per talune persone è sempre esistita,
in ogni ora, in ogni giorno, in ogni esistenza assopita.
Ma è certo che ognuno di noi un'anima ha,
adorna di luce, a volte incupita,
ma sempre un'anima che ci regala la vita.

La sofferenza

La sofferenza
L'opera rappresenta le sofferenze dell'umanità in un corpo chiuso e contratto che vorrebbe difendersi dalle ingiustizie del mondo.

16/04/2017 


La sofferenza 


Di giorno e di notte la sete Ti assale,
non vi è più rimedio per quello che vale.
I ricordi affiorano e lo sconforto Ti investe,
aspetti il domani con animo meste.
Il tempo crudele non ammette gli errori,
se vinci o se perdi non sente emozioni.
Mostrando pietà qualcuno compare,
ecco la Morte, che Ti aiuta ad andare.
Così in questo inferno un corpo esanime sosta
e non vi è più domanda ma solo risposta.
Lassù lì nel cielo qualcuno Ti aspetta,
la fatica è passata e rimane la festa.

Il Tempo

Ottobre 2013

Il tempo.

Quando tutto è un ricordo
e non sai cosa fare,
ricerca il passato e lascialo andare,
vivi un presente con cuore operoso
e il futuro lontano diventa radioso.

 

Amore

Giugno 2007

Amore

La melodia del Tuo cuor

mi scuote la mente

e nasce in me amor e passione cocente,

vicina o lontana sei sempre presente

finchè un battito avrò;

io sarò Tuo solamente.

La notte

 

Aprile 2017


La notte.


Scende la notte ed il cuore rallenta,
mi addentro nei sogni cercando una meta.
Non odo più nulla ...ormai sono solo.
Ora viaggio nel buio con animo cupo.... e poi ...
attraverso un lungo dirupo...
arrivo in un bosco nella nebbia più fitta,
vedo un bagliore... e la notte si arresta.
Apro gli occhi e ancora basito,
un nuovo giorno è arrivato ed io sono incupito.
Ma un raggio di sole mi accarezza la guancia,
e la vita riparte con lena improvvisa.

Sogno.

Ottobre 2013

Sogno.


Un ultimo bacio
un sogno che fu
ora son desto
e non vedo che blu
ma un giorno al tramonto
andrò alla ricerca dell'amore lassù.

Progress.

Progress.

Sta a significare l'incastonamento dell'essere umano nel grigiore tecnologico privo di fantasia che ci circonda, l'uomo si incorpora nella roccia perdendo ogni suo movimento e forma.

Aprile 2017
Progress.
Era un mondo pieno di colori,
e le Tue forme si muovevano coi fiori
ora fermo ed immobile nel tuo grigiore,
lanci un grido muto, nello squallore.

Radica.

Radica.

Quest'opera è una radice a cui si è lasciato lo spazio per parlare, pulita e levigata con il minimo di incisione solo per valorizzarla maggiormente vuole rappresentare la Natura ,intricata ma armoniosa.  

Aprile 2017
Radica.
Una piena ti estirpò ed il tronco se ne andò,
braccia e mani perse per sempre.
Niente più foglie, frutti e colori,
ma l'essenza di ciò che eri,
riemerge ancora dai tuoi intrecci armoniosi
ricordandoci la vita che c'era in te.

Il druido e il soldato.

Il druido e il soldato.
Può sembrare un vecchio saggio , ma in realtà indica l'antico ordine di potenti che forgiano i soldati per i loro subdoli scopi.

Aprile 2017
Il druido e il soldato.
Come grandi maestranze si mostrano a noi,
superbi ed alteri professano pace.
Ma cosa nascondono questi dubbi signori?
Cosa esce dal petto di codeste bieche figure?
forse gioia? forse amore?
Nulla di ciò, armate cattive nate dal nero profondo
e non capita giorno che morte non fù.
Ormai son massoni e smuoverli non si può più.

Titolo

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere il tuo testo e modificarmi. Sono il luogo adatto dove poter scrivere la tua storia e farti conoscere ai tuoi visitatori.